Il logo

In principio
fu il Logo

Prezioso, semplice; astratto, concreto; sacro, terreno. In questi anni abbiamo raccolto molti commenti sul nostro logo, il simbolo che accompagna tutte le nostre comunicazioni.
Commenti diversi, divisi, spesso opposti. Non sorprende. La mandorla, nella simbologia mistica rappresenta ”il segreto”. Vive nell’ombra, come il vino in cantina. Bisogna scoprirla per nutrirsene. La forma si collega alla losanga, che simboleggia l’unione tra terra e cielo, il superamento del dualismo materia e spirito, acqua e fuoco. Tutto torna: ecco perché giudizi tanto contrastati.

Design a parte, la soluzione stilistica a linee piene e vuote alternate, trova riferimento nel motivo a fasce che caratterizza l’arte toscana romanica e gotica. Senza scomodare gli esempi, arcinoti, del Duomo di Pisa o di Santa Maria Novella a Firenze, la chiesetta di Montesiepi fondata da San Galgano, a pochi chilometri dal Podere, ne è un esempio caro. Il nostro punto di partenza è la terra. Il nostro punto d’arrivo, anche.

Il simbolo del Podere è stato disegnato da SGA Corporate and packaging design di Bergamo.