Terroir

"Metti un paesaggio nel bicchiere,
lo sentirai nell'anima."

La Val d'Orcia è una scelta piuttosto insolita per un nuovo imprenditore vinicolo. Di solito si prediligono zone più blasonate…Poi in questa parte della Toscana meridionale, da sempre vocata alla pastorizia e alla coltivazione degli ulivi, non esisteva una vera tradizione di vino di pregio. Meglio, non esisteva prima di Podere Forte. Le cose andarono così, come nei film romantici. Pasquale Forte venne, vide la valle, gli ulivi contorti, i poggi che si rincorrono, allegri e accoglienti come mammelle materne, il gioco cangiante delle luci del giorno e...s’innamorò. La fortuna, si sa, iuvat audantes…e gli innamorati.

Con il supporto illuminato dei più grandi esperti del settore, Pasquale Forte procedette alla classificazione dei terreni di tutte le proprietà, come un moderno monaco cistercense della Borgogna del `600. Le analisi confermarono l’età del terreno, 50 milioni di anni, contro i 5 delle vicine crete, e la tipologia della roccia, scistosa calcarea, con un calcoscisto che sotto il primo strato di circa 40cm di terra si estende in profondità. Terreno ideale per le viti, le cui radici, riuscendo a rompere il calcoscisto, scendono in profondità ogni anno di più, raggiungendo i minerali utili a rendere profondo e intenso il loro succo. Con il conforto delle ricerche, si sono scelti i portainnesti, la densità di impianto, i vitigni più adatti. E si è intrapreso un paziente lavoro per arricchire naturalmente l´humus, attraverso l’applicazione dei principi biologici prima, biodinamici dopo. Fin dalle prime vendemmie è stato chiaro che la strada era quella giusta. E oggi questo paesaggio orciano che è geografia, ma anche storia, arte e immaginario collettivo, può essere assaporato così, in un bicchiere.

Diversi i vitigni coltivati in azienda, primo tra tutti il toscano che più toscano non si può Sangiovese, seguono Merlot,  Cabernet Franc, Petit Verdot. Tre per ora le etichette: Petrucci, Petruccino, Guardiavigna,a cui presto se ne aggiungeranno altre.