Barricaia

Silenzio,
il vino riposa...

Al quarto piano della cantina si trova la barricaia. Un doppio locale dove il vino matura in botti da 225 a 1500 litri. In un silenzio quasi sacrale, tra le volte in mattoni di cotto toscano e luci soffuse, ci si aggira tra le barriques di legno selezionato e stagionato. La compattezza del caldo materiale esercita un richiamo quasi tattile. Tutto è bellezza, serenità, e funzionalità. Un connubio che sarebbe piaciuto a Rudolf Steiner, propugnatore dell’architettura bella e buona.

Il pavimento in marmo travertino mantiene la temperatura tra 9° e 16°C; le botti sono ordinatamente disposte su una struttura in acciaio adagiata su piccoli sassi, che contribuiscono a mantenere l’umidità al 80%. Un ulteriore accorgimento per “tenere” le condizioni ottimali può passare inosservato: sulla parete affacciata sull’intercapedine che separa la cantina dalla massa della collina, sono state ricavate alte feritoie. Grazie all’immissione di aria fresca naturale il ricorso a sistemi di condizionamento si limita ai giorni più caldi dell’estate.