Compostaggio

Il compost,
la base

Trattiamo il nostro compost con le stesse attenzioni che si rivolgono alle colture. Forse di più. Infatti, è come una bambinaia che si prende cura della nostra terra e la migliora rendendola ricca e fertile. Il compost ha diverse miscele. La prima più ricca di letame bovino, per i suoli molto galestrosi e sabbiosi; la seconda, con meno azoto, è per le zone un po' più ricche. In entrambe le composizioni rientrano sempre le foglie ed il legno di potatura della vite, dell'olivo e della quercia che vengono finemente triturati. La miscelazione letame e ramaglia è una operazione complessa, da realizzare con attenzione. Dopo un mese in accumulo vengono inoculati i preparati biodinamici che hanno il compito di riequilibrare le forze viventi all’interno del cumulo, garantendone nel contempo una regolare fermentazione.

E dopo un anno di dedizione attenta, il compost è pronto per essere utilizzato e nutrire le viti, gli uliveti e tutte le colture.